Pitta china

Pitta ripiena

Pitta china

La pitta china o ripiena, detta dialettalmente “pitta chjina“, è una torta rustica tipica calabrese ed è preparata con una base di pasta di pane a lunga lievitazione, farcita con salsiccia calabrese, caciocavallo, ricotta e uova sode.

Pitta china

Ricetta calabrese
Portata Portata principale
Cucina Italiana
Preparazione 16 ore
Cottura 30 minuti
Tempo totale 16 ore 30 minuti
Porzioni 4

Ingredienti

  • 350 gr Farina 0
  • 150 gr Farina Manitoba
  • 10 gr Lievito di birra fresco
  • 250 ml Acqua
  • 10 gr Sale
  • 15 gr Olio extravergine d'oliva (per ungere)
  • 2 Uova
  • 100 gr Salsiccia stagionata dolce o piccante
  • 150 gr Caciocavallo
  • 250 gr Ricotta fresca di pecora
  • 100 gr Ricotta stagionata di pecora

Istruzioni

  • Sciogliete il lievito di birra in un poco di acqua tiepida prelevata dal totale.
  • Mescolate le due farine e disponetele a fontana in una ciotola capiente o sulla spianatoia.
  • Praticate un buco al centro e versate il lievito di birra sciolto iniziando a mescolare.
  • Versate anche l’ olio, sciogliete il sale nell’acqua restate e versatela nell’impasto.
  • Amalgamate il composto impastando energicamente con le mani sulla spianatoia leggermente infarinata per almeno 15 minuti, fino ad ottenere un panetto omogeneo e liscio.
  • Poiché la consistenza dell’impasto dipende dal grado di assorbimento della farina che utilizzate aggiungete un po’ di farina man mano che impastate se dovesse essere necessario a rendere meno appiccicoso il composto.
  • Formate un panetto e riponetelo in una ciotola coperta con pellicola trasparente, messa direttamente a contatto con il panetto in modo che non asciughi formando una crosta asciutta in superficie, e riposta in frigorifero per 12 ore. Lasciate lievitare fino al raddoppio del volume.
  • Trascorse 12 ore di lievitazione, riprendete il panetto, praticate le pieghe a tre come illustrato nella sequenza di foto e poi riponete di nuovo a lievitare in un luogo caldo e privo di correnti per altre 2 o 3 ore fino al raddoppio.
  • Nel frattempo preparate gli ingredienti per il ripieno. Eliminate il budello alla salsiccia e tagliatela a fettine sottili. Tagliate a cubetti il caciocavallo e grattugiate la ricotta salata. Rassodate le uova in acqua bollente, poi fatele raffreddare, sgusciatele e tagliatele a fettine.
  • Trascorse 2 o 3 ore prendete il panetto e dividetelo in due parti, una il doppio dell’altra.
  • Stendete con il matterello la parte più grande in modo da formare un disco spesso circa mezzo cm e sistematelo in una teglia rotonda, unta di olio, facendo fuoriuscire il disco dai bordi.
  • Riempite la pitta con uno strato di ricotta fresca sbriciolata, di ricotta stagionata grattugiata e poi con salsiccia, uova e caciocavallo.
  • Stendete l’impasto restante formando un disco più piccolo e sistematelo al centro sopra il ripieno.
  • Richiudete i bordi sovrapponendoli al centro sul disco più piccolo.
  • Bucherellate la superficie della pitta con i rebbi di una forchetta e spennellatela con olio d’oliva.
  • Fate scaldare il forno a 200° (nel frattempo che il forno raggiunge la temperatura lasciate lievitare ancora un pò la pitte cuocete per 30 minuti fino a doratura.
  • Lasciate raffreddare la pitta per qualche minuto e servitela tagliata a spicchi. Potete consumare la pitta ripiena anche a temperatura ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *