Il bergamotto, frutto della salute

Bergamotto, frutto della salute

Il bergamotto, frutto della salute

Conosciuto anche come Citrus bergamia, il bergamotto è un prezioso agrume dalla buccia color paglierino, derivato molto probabilmente da un incrocio tra il limone e l’arancio amaro.

Le prime e uniche coltivazioni risalgono al Settecento in Calabria, nella fascia Jonico-Reggina, territorio che gode di un microclima particolarmente favorevole allo sviluppo del bergamotto.

Nell’Ottocento sono documentate le prime estrazioni dell’olio essenziale di bergamotto e le prime produzioni intensive che hanno dato il via a lavorazioni di livello industriale.
 

 

Proprietà e Benefici del Bergamotto

Antiossidante e Antinfiammatorio
Grazie alla presenza dei flavonoidi ed alle loro proprietà antiossidanti, questo agrume può essere d’aiuto nel contrastare i radicali liberi.
Tra gli agrumi è quello che contiene la maggior quantità di sostanze ad attività antiossidante ed antinfiammatoria.

Contro Stress e Depressione
Il bergamotto viene utilizzato in aromaterapia con particolare successo.
Ha proprietà utili ad alleviare ansia, depressione, insonnia e stress.
Bastano poche gocce di olio essenziale nei diffusori per ambienti, o negli umidificatori dei termosifoni.

Aiuta la Digestione
Un’altra proprietà di questi 2 costituenti del bergamotto è quella di stimolare le secrezioni ormonali.
I loro effetti si ripercuotono sulla secrezione dei succhi gastrici con benefici della digestione.
L’olio essenziale di bergamotto stimola la produzione di succhi gastrici, bile ed enzimi, aiutando la digestione e la peristalsi. In caso di colite, per esempio, potete fare dei massaggi sull’addome unendo due gocce di olio essenziale di bergamotto a un cucchiaio di olio di sesamo.

Riduce il Colesterolo
Negli ultimi tempi si parla molto del bergamotto e delle sue proprietà benefiche nei confronti del colesterolo cattivo.
Recenti studi clinici dimostrano che questo agrume ha quasi gli stessi effetti delle statine (farmaci utilizzati per controllare il colesterolo) senza avere però effetti collaterali.

Analgesico e Antibatterico
Il suo olio essenziale ha anche proprietà analgesiche: stimola infatti la produzione di alcuni ormoni che diminuiscono la sensibilità dei recettori nervosi al dolore.
Allo stesso tempo l’olio essenziale è anche un ottimo disinfettante è in grado di inibire la crescita e la proliferazione dei germi che causano odori sgradevoli.
Diluito in acqua può essere utilizzato come collutorio per uccidere i germi presenti nella cavità orale, costituendo un rimedio naturale contro l’alitosi.
Può avere anche un effetto benefico e balsamico per le vie respiratorie, se impiegato in suffumigi insieme a del bicarbonato.

Antipiretico
Il bergamotto è anche un buon antipiretico, infatti contrasta le infezioni di origine virale che causano la febbre.
La sensazione di calore stimola il lavoro delle ghiandole sudoripare, contribuendo così ad abbassare la temperatura corporea.

Pelle e Capelli
Grazie alle sue proprietà antimicotiche, è ottimo per combattere micosi, per esempio alle dita o unghie, e candida, bastano infatti un paio di gocce nel bidet per fare delle ottime lavande vaginali naturali e semicupi. Perfetto anche per pediluvi e maniluvi.
La sua azione per la pelle è anche cicatrizzante, infatti, se ne possono realizzare ottime ricette, anche per la pelle grassa e impura.
Le sue virtù riscaldanti, capaci di riattivare la circolazione, ne fanno un ottimo ingrediente per massaggi anticellulite.
Aggiunto allo shampoo, ha effetto antiforfora e anticaduta dei capelli.

Vermifugo
L’olio essenziale di bergamotto ha anche proprietà vermifughe.
Grazie al suo aroma delicato è ideale per la somministrazione ai bambini.

 

Comments are closed.

Sidebar